Bradisismo

I segni del livello del mare lasciati sulle rovine romane del Serapeo (nella foto negli anni 60) a Pozzuoli, indicano l'inequivocabile movimento dell'area. Questi lenti movimenti del suolo sono chiamati "bradisismo", dal greco bradi (lento) e sismo (movimento).

Il movimento del suolo, iniziato ad essere studiato dal 1800, verso il basso è continuato sino al 1968 per poi invertirsi.

I due più recenti episodi di innalzamento che hanno interessato Pozzuoli risalgono ai periodi 1970-72 e 1982-84 che hanno prodotto un sollevamento (calcolato rispetto alla precedente livellazione) rispettivamente di 170 cm e di 182 cm nel punto di massima deformazione.

 

La forma geometrica circolare del sollevamento equivale quella dell'abbassamento osservato fino al 1968, che centrato su Pozzuoli, presenta una regolare diminuzione della deformazione verso i margini della caldera.

L'innalzamento del 1970-72 si è successivamente ridotto di circa 20 cm e, analogamente, circa 70 cm di deflazione (ancora in corso) sono avvenuti dopo il 1984.

Il movimento verso il basso osservato fino al 1968 si pensa sia dovuto alla compattazione dei prodotti piroclastici che riempiono il fondo della depressione calderica e, in questo senso, rappresentano una normale dinamica dell'area.
Al contrario, gli improvvisi episodi di innalzamento sono da ritenersi eventi anomali legati al movimento del magma sottostante la caldera.

Nella primavera del 1983, in concomitanza del sollevamento, cominciò una crisi sismica. prevalentemente localizzata nella regione costiera attorno a Pozzuoli. Solo alcuni più profondi si ebbero nell'area del Golfo e nessun terremoto venne localizzato al di fuori dei Campi Flegrei. Gli ipocentri erano ubicati ad una profondità variabile da qualche centinaio di metri fino a cinque km. La massima magnitudo registrata è stata 4 (scala Richter) e gli eventi a più alta energia furono quelli verificatisi in corrispondenza delle faglie che bordano la caldera.

La caldera dei Campi Flegrei, inclusi i siti di Baia e Gaiola, è la prima area al mondo dove il fenomeno del bradisismo è stato analizzato e descritto in profondità e questo concorre a giustificarne la candidatura UNESCO in corso di valutazione.

Il tempo

giweather joomla module

Newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per essere aggiornato in tempo reale su tutte le novità e le iniziative del Parco

Potrai cancellarti in qualsiasi momento